Medici per l’ambiente Newsletter N°4

 


Powered by Scoop.it

Nel Regno Unito l’assistente vocale di Amazon risponderà alle domande su sintomi e terapie grazie all’accordo siglato con il National Health System. L’algoritmo studiato per assistere le fasce deboli, come anziani e non vedenti dovrebbe alleggerire la pressione su medici di base e pronto soccorso.L’accordo, che le autorità sanitarie britanniche hanno annunciato un anno fa ma che diventerà ora operativo, prevede che l’algoritmo che guida Alexa usi le informazioni del sito dell’Nhs quando gli utenti fanno domande relative a questioni sulla salute, del tipo ‘Come si può trattare l’emicrania?’ o ‘Quali sono i sintomi della varicella?’, invece di riportare informazioni prese casualmente dalla rete, e l’Nhs sta lavorando per estenderlo anche ad altri ‘smart speaker’

 

Annunci

Medici per l’ambiente Newsletter N°3

 


Powered by Scoop.it

 

Medici per l’ambiente Newsletter N°2

 


Powered by Scoop.it

The FCC is about to give massive internet service providers the power to divide the internet. It is at risk of becoming unrecognizable. A vital global utility that has been a boon to creative and economic freedom for people around the world may be turned into a twisted land of tolls and corporate control.
THOSE WHO CONTROL THE NETWORK CONTROL THE FUTURE
The stakes are high. The internet now touches every town, every city, and every single one of us — whether we use it or not. Those who control the network control the future.
The FCC is the current venue for this fight, but Congress will eventually intervene. As telecom expert Susan Crawford argues, the FCC is “being outrageous” to force Congress’ involvement. And both net neutrality advocates and the telecom industry have asked for lawmakers to act. Advocates believe a law will make net neutrality more durable. But ISPs are betting they’ll be able to write the bill — because they’ve paid for the opportunity.
Lo studio SENTIERI (Studio Epidemiologico Nazionale dei Territori e degli Insediamenti Esposti a Rischio da Inquinamento), attraverso una metodologia standardizzata, consente oggi di: 1. analizzare il profilo di salute con un approccio multi-esito basato su fonti di dati correnti accreditati per la mortalità, i ricoveri ospedalieri, l’incidenza dei tumori, le malformazioni congenite; 2. focalizzare le valutazioni in diversi sottogruppi di popolazione con particolare attenzione alle fasce più vulnerabili, quali i bambini e gli adolescenti; 3. individuare a priori le principali patologie da sottoporre a sorveglianza grazie alla valutazione delle evidenze disponibili sulla loro relazione eziologica con i fattori di rischio ambientali che caratterizzano ciascun sito; 4. monitorare nel tempo l’evoluzione del profilo di salute delle popolazioni, permettendo di valutare l’implementazione di azioni preventive di risanamento ambientale; 5. offrire indicazioni di sanità pubblica. La Sesta Conferenza Ministeriale Ambiente
Abbiamo nel rispetto del principio di precauzione e del principio OMS “Health in all policies”, ritenuto opportuno chiedere una moratoria per l’esecuzione delle “sperimentazioni 5G” su tutto il territorio nazionale sino a quando non sia adeguatamente pianificato un coinvolgimento attivo degli enti pubblici deputati al controllo ambientale e sanitario (Ministero Ambiente, Ministero Salute, ISPRA, ARPA, dipartimenti di prevenzione), non siano messe in atto valutazioni preliminari di rischio secondo metodologie codificate e un piano di monitoraggio dei possibili effetti sanitari sugli esposti, che dovrebbero in ogni caso essere opportunamente informati dei potenziali rischi.

Di seguito pubblichiamo tutto il materiale ISDE e non, prodotto in questi anni di lavoro e approfondimento.

 

Medici per l’ambiente Newsletter N°1

 


Powered by Scoop.it

E’ on air dal 14 luglio il nuovo spot Tim per il lancio del 5G. Ideato e realizzato da Luca Josi – direttore Brand Strategy, Media & Multimedia Entertainment di Tim -, grazie alla testimonianza del professore Francesco Musumeci, noto cardiologo, e alla Fondazione Cuore Domani, il video, sulle note di ‘Samson et Dalila’ di Elina Garanca, racconta due storie intime e familiari in cui umanità e tecnologia si intrecciano.
Con il claim ‘Il futuro. Insieme’ lo spot – regia di Matthaus Bussmann, produzione BlowUpFilm – sottolinea come la tecnologia possa contribuire a migliorare e trasformare la vita, abbattere le distanze e offrendo nuove opportunità, rimarcando l’impegno e il ruolo di Tim per la trasformazione digitale del Paese.
La campagna è pianificata sulle maggiori emittenti tv nazionali e sostenuta con una video strategy sulle testate online e sui canali social.
After a year and a half as interim chair of the Department of Environmental Health, Jonathan Levy will become the department’s full chair on January 1, 2019.
Levy says he is humbled to be the department’s third chair in its 42-year history, joining David Ozonoff and Roberta White in leading “a department that is not afraid to take a stand,” he says. “I will be standing on the shoulders of these giants as we move the department into the next phase of its history.”
As a postdoctoral researcher and assistant professor, Levy worked on the Healthy Public Housing Initiative, a community-based participatory study on asthma among children in public housing. “This project really emphasized for me how vulnerable populations often face elevated exposures to numerous stressors, many of which were related to their home and neighborhood environments,” Levy says. “I also learned the power of community-engaged research, and of listening to affected communities.”
PM10 Il particolato e l’inquinante atmosferico che provoca i maggiori danni alla salute umana in Europa. Il termine PM10 ` identifica le particelle di diametro aerodinamico inferiore o uguale ai 10 µm (1 µm = 1 millesimo di millimetro). Le particelle PM10 penetrano in profondita nei nostri polmoni. Il loro effetto sulla nostra salute e sull’ambiente dipende dalla loro ` composizione. Alcune particelle vengono emesse direttamente nell’atmosfera, ma la maggior parte si formano come risultato di reazioni chimiche che coinvolgono i gas precursori (anidride solforosa, ossidi di azoto, ammoniaca e composti organici volatili). Gran parte delle particelle emesse direttamente derivano dalle attivita umane, principalmente dalla combustione ` di combustibili fossili e biomasse. I gas precursori sono emessi dal traffico veicolare, dall’agricoltura, dall’industria e dal riscaldamento domestico.

Medici per l’ambiente ISDE Modena. Newsletter N° 0

 


Powered by Scoop.it